È stato scoperto un asteroide immigrato nel Sistema Solare?2 min di lettura

Dopo l’asteroide ‘Oumuamua che fece toccata e fuga dalle nostre parti, gli astrofisici stavolta hanno beccato un asteroide immigrato in pianta stabile nel nostro sistema solare, cioè quello che si chiamerebbe un esoasteroide.

L’asteroide si chiama 2015 BZ509 ed è stato trovato nei pressi dell’orbita di Giove. 

L’articolo scientifico che riporta la potenziale scoperta è degli astrofisici Namouni e Morais ed è stato pubblicato sul giornale Monthly Notice of Royal Astronomical Society (MNRAS) Letters. Lo trovate a questo link (l’articolo è gratuito).

 

Come hanno fatto gli astrofisici a beccare questo asteroide, potenzialmente, immigrato? Tutti i pianeti del sistema solare girano attorno al Sole nella stessa direzione. E lo stesso accade per la stragrande maggioranza di oggetti come asteroidi e comete. Invece 2015 BZ509 gira nel senso opposto. Ora, questo può anche capitare, se accade per un qualche motivo.

Il punto è che al momento della formazione del sistema solare, tutti gli oggetti sono stati formati dalla stessa nube di gas e quindi hanno tutti dovuto condividere alcune caratteristiche importanti, come per esempio il senso di rotazione attorno al Sole.

Per verificare se 2015 BZ509 ha avuto sempre questa storia da pilota contromano della rotazione, gli astrofisici hanno usato una simulazione al computer. Hanno tracciato l’orbita dell’asteroide indietro nel tempo e hanno trovato che 2015 BZ509 ha sempre girato nel senso contrario. Quindi, secondo i calcoli fatti finora, non fa parte del sistema solare, viene da fuori.

E da dove potrebbe provenire? Per capirlo dobbiamo vederla in questo modo. Il Sole non si è formato da solo ma insieme ad altre stelle. Quindi, di conseguenza, il sistema solare, qualche miliardo di anni fa, aveva altri sistemi stellari molto vicini. Ovviamente, ognuno di questi sistemi stellari sente la gravità degli altri; perciò potrebbe essere capitato che in passato un qualche asteroide sia passato da un sistema all’altro. E che, per esempio, 2015 BZ509 sia emigrato nel nostro sistema solare.

Perché sarebbe una scoperta importante? La scoperta di questo asteroide immigrato, se confermata, potrebbe essere importante per diversi motivi: per la formazione dei pianeti e anche per l’origine della vita nel sistema solare. Naturalmente, dobbiamo tenerci aperti a diverse possibilità sull’origine della peculiarità di 2015 BZ509; dovremmo osservare magari direttamente e meglio i parametri orbitali di questo asteroide per avere maggiori conferme.

Assumendo sia vera la faccenda dell’asteroide immigrato, allora sicuramente, aver trovato 2015 BZ509 ci permette di fare diversi ragionamenti (che in parte abbiamo già fatto). Per esempio ci mostrerebbe con maggiore evidenza, ma lo sospettavamo già, che il Sole non si è formato in solitudine. Inoltre, potrebbe darsi che 2015 BZ509 non sia l’unico oggetto esterno emigrato in pianta stabile dalle nostre parti; quindi potrebbe darsi che questi oggetti possano aver innescato il meccanismo che ha dato origine alla vita sulla Terra. Sicuramente ora andrà fatto qualche ripensamento sulle teorie di formazione dei pianeti; se oggetti extrasolari possono essere entrati in abbondanza nel sistema solare, allora magari qualche ruolo essi possono averlo avuto nella definizione della struttura dei pianeti.

Insomma, per quanto ne sappiamo oggi, tutto può essere.

Pensate, potrebbe darsi che gli asteoridi immigrati siano stato la risorsa fondamentale che ha arricchito il nostro sistema solare con qualcosa di unico: la vita.

EDIT 30/05/2018. Ho trovato questo video che mostra l’orbita dell’asteroide 2015 BZ509.