Caldo Caldino Calduccio

Riscaldamento globale? I dati dicono di sì.

Sulle cause di questo si è discusso e si discuterà tantissimo per moltissimo tempo. In parole povere, l’effetto serra è la seguente cosa: la radiazione emessa dal Sole (nell’intervallo di lunghezze d’onda corrispondenti a quelle della luce visibile, cioè dal rosso al blu) raggiunge il nostro pianeta il quale viene riscaldato. Successivamente la Terra, appunto riscaldata, emette a sua volta radiazione infrarossa. Questo è un meccanismo generale che riguarda tutti i corpi che si riscaldano. Infatti molte volte in televisione per osservare le persone di notte si utilizzano telecamere in grado di rivelare la luce infrarossa.
Comunque, il punto è che non è detto che tutta questa radiazione infrarossa riesca ad attraversare la nostra atmosfera. Perché? A causa dell’anidride carbonica e del metano, per esempio, che assorbono questa radiazione infrarossa e quindi l’atmosfera si riscalda.
E questo lo sanno tutti. Quello che forse molte volte si ignora (o forse viene dato per scontato…) è che il principale attore del riscaldamento tramite effetto serra è, udite udite, l’acqua!
Infatti l’effetto serra prodotto dall’acqua è quasi il doppio di quello prodotto dall’anidride carbonica. Se non ci credete potete sempre leggere questo articolo scientifico che lo dimostra (tabella 3 del file che potete scaricare a questo link).
Voi direte: quindi non bisogna aggiungere acqua nell’atmosfera? Non è esatto. Infatti l’acqua arriva nell’atmosfera tramite evaporazione e questo processo non avviene a caso ma è guidato da precise equazioni fisiche (che nello spirito del blog non citeremo se non tramite link). Vi basti sapere che se arriva troppo vapore acqueo nell’atmosfera quello che accade è che si formano le nuvole e poi ci sono le precipitazioni (piovose o nevose) ed entro poche settimane tutto torna alla normalità.
Il problema è che il vapore acqueo agisce da “amicone” dell’anidride carbonica e, come risultato finale, ne amplifica gli effetti legati al riscaldamento globale (ecco un altro link per gli appassionati di articoli scientifici).
Proviamo a spiegare in poche parole cosa accade. L’acqua si comporta da gas serra. Quindi alza le temperature e fa evaporare altra acqua. Se non aggiungessimo nulla il risultato sarebbe una variazione della temperatura certamente ma entro un certo periodo anche un assestamento della situazione a causa dell’effetto di autoregolazione dell’acqua citato prima.
Invece noi aggiungiamo anche anidride carbonica, anch’esso un gas serra. Quindi le temperature si alzano e evapora altra acqua in aggiunta a quella che evaporerebbe normalmente a causa del vapore acqueo soltanto. Risultato: le temperature si alzano ancora di più.
Questo comporta che, a causa del vapore acqueo, anche piccoli aumenti del livello di anidride carbonica sono sufficienti a riscaldare il pianeta.Dunque, ricapitolando, il riscaldamento globale é un fenomeno che, come abbiamo visto dal video di inizio post è ampiamente confermato, e il meccanismo in atto meritava un poco di spazio anche qui su Quantizzando.

Dunque riassumendo, la Terra ha un effetto serra “proprio”, dovuto al vapore acqueo e che permette una sorta di autoregolazione della temperatura e quindi ci permette di vivere. Però, aggiungere altri gas, chiamati appunto “serra”, non fa altro che aumentare l’effetto di riscaldamento del pianeta.

Ho voluto raccontare qualcosa sul riscaldamento globale perché si parla spesso di anidride carbonica e va bene, ma poco spesso si spiega cosa accade grazie anche all’azione dell’amicone vapore acqueo.

Il riscaldamento globale é un problema e siamo tenuti ad occuparci di ciò con estrema urgenza se vogliamo ancora un pianeta capace di sostenere la vita per ancora molti anni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: