Le dimensioni contano (nell’universo)

L’universo è troppo grande solo per essere pensato. Le distanze sono immense. In questo post mi piacerebbe un’idea di cosa accade.
Come unità di misura potremmo decidere di usare le unità che vengono normalmente usate quando si guida. Supponiamo che un automobilista vada a 100 km/h. Bene, ora proveremo a calcolare quanto tempo il nostro automobilista impiegherebbe lungo le autostrade dell’universo!

Dunque, cominciamo dalla Terra. Il nostro pianeta è una palla di un diametro lungo 12 mila km. Questo vuol dire che un giro intorno alla Terra è circa 70 mila km. Se uno viaggia a 100 km/h allora ci vogliono ben 700 ore per fare il giro della Terra. Si tratta di un mese di viaggio (senza fare alcuna sosta ovviamente!).
Supponiamo ora che il nostro automobilista voglia andare sul Sole, la stella più vicina al nostro pianeta. La distanza da coprire è di circa 150 milioni di km. Al ritmo del nostro automobilista ci vogliono 150 mila ore per arrivare! Questo vuol dire un viaggio di circa 17 anni senza soste. Una piccola gita insomma.

Ora, una volta arrivati sul Sole decidiamo di raggiungere Proxima Centauri che è la stella più vicina al Sole. Proxima Centauri è distante 4.23 anni-luce dal Sole, cioè la luce proveniente da Proxima Centauri impiega circa 4 anni per raggiungerci o, se vogliamo, dalla Terra vediamo com’era Proxima Centauri quattro anni fa. Andando a 100 km/h ci vorrebbero 40 milioni di anni!

A questo punto è meglio fermarsi con i nostri ipotetici viaggi anche se praticamente non ci siamo mossi dal giardino di casa del nostro Sistema Solare. Visti i tempi calcolati sin qui è praticamente inutile parlare della distanza che ci separa dal centro della Via Lattea, la nostra galassia, oppure della distanza che ci separa dalla galassia più vicina, Andromeda. Inoltre non dimentichiamo che solo nella nostra galassia ci sono un centinaio di miliardi di stelle e ancora, ci sono miliardi di galassie oltre alla nostra Via Lattea.

In breve, noi siamo esseri insignificanti che lottano per un piccolo straccio infinitesimo di universo. Se solo fossimo in grado tutti insieme di guardare un po più oltre il nostro naso…Comunque, per coloro che vogliono divertirsi pochi minuti vi lascio un simpatico video:

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: