Metafora di materia oscura

Credo che il video della NASA qui sopra sia pazzesco e istruttivo allo stesso modo. Si tratta di un video pazzesco perché ci fa vedere il nostro pianeta come non lo avevamo mai visto.
Ma è anche istruttivo perché osservando questo video possiamo pensare ad una metafora della materia oscura che riempie l’universo e di cui non sappiamo un beneamato nulla!
Infatti, quando gli astrofisici osservano l’universo essi vedono galassie e ammassi di galassie. Possono osservare solo la materia che emette un qualche tipo di radiazione. Ma, come potete immaginare dal nome, la materia oscura non emette luce e ci sono parecchie evidenze della possibile esistenza di una componente oscura.
Ora, questo è il problema; infatti gli astrofisici ritengono che le galassie e gli ammassi di galassie dovrebbero essersi formati all’interno di enormi strutture di materia oscura chiamati aloni. Allora, per capire meglio l’universo bisogna capire bene la materia oscura.
Al giorno d’oggi non si ha la più pallida idea di cosa sia la materia oscura.
Comunque, giusto per mettersi nei panni degli astrofisici, noi possiamo pensare che osservare l’universo con la materia oscura sia un po’ come osservare la Terra di notte. Infatti in questo caso noi osserviamo la luce proveniente dalla città ma non siamo in grado di capire la forma e l’estensione dei continenti (dimenticate di sapere già qual è la forma dei continenti!). Ad esempio pensate al Himalaya nel video. Se ci basassimo soltanto sulla distribuzione luminosa che vediamo della Terra allora non saremmo al corrente dell’esistenza del Himalaya. Così noi potremmo pensare che sopra l’India non ci sia nulla e invece…ci sono le montagne più alte del pianeta!
Questo è esattamente il problema con cui gli astrofisici hanno a che fare. Loro guardano la distribuzione delle galassie ma non sanno in cosa sono immerse queste galassie.
La ricerca è dura e se volete tenervi aggiornati vi consiglio il sito dei Dark Matter Hunters dove potete trovare i più recenti riferimenti scientifici sulla ricerca della materia oscura.
Ovviamente gli astrofisici non si arrenderanno mai e la ricerca continua!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: